Nel respiro candido dell’aurora

Nel respiro candido

dell’aurora

odo silente il fruscio

della tua voce spersa

tra le note mute

del vento.

 

Cara mia speranza assurda,

guardo la tua grazia tenue

tra le leziosie dei miei occhi

spenti alle lacrime

ma furenti nel dolore!

 

Sei l’ultimo sussulto vittorioso

dell’immane sconfitta

di un eroe sperso,

 

sei il naufragio caro,

il prezioso approdo barcollante,

sei l’etereo ditirambo

di una vita sorda.

 

Cara melodia fulgida

nell’immenso fluttuare

dei marosi tra le dune

della mia disperata

illusione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...